Morihei Ueshiba, il fondatore dell'Aikido, è nato il 14 dicembre del 1883, nella citta fortezza di Tanabe, da una famiglia benestante, proprietaria terriera, e di discendenza samurai.

Durante la sua vita, Ueshiba studia diversi stili di arti marziali, tra cui, principale tra tutti, il Daito Ryu che gli viene insegnato da Sokaku Takeda l'allora capo scuola di questo stile ed uno degli ultimi veri samurai.
Dopo avere completato l'addestramento con Takeda ed avere il ricevuto Menkio Kaiden e l'attestato di Maestro di quest'arte, Ueshiba inizia ad insegnare a Tokio L'Aiki budo.

Durante questo periodo, la vita di Ueshiba viene sconvolta dalla morte del padre aggravata dal fatto che Ueshiba non riesce ad arrivare in tempo dal padre morente e non riesce a poterlo salutare per l'ultima volta.
Durante questo evento, Ueshiba fa la conoscenza di un personaggio che cambierà la sua vita. Il reverendo Onisaburo Deguchi capo della setta omoko-kio, di cui diventera discepolo e guardia del corpo dello stesso Onisaburo.
Durante questo periodo, Ueshiba si allontana gradatamente dal suo primo maestro Takeda ed intrapende la via spirituale.
Tra l'altro, verrà coinvolto da Onisaburo in diverse vicende politiche, tra cui il fantomatico progetto di costruire il paradiso in terra, in una reggione della Manciuri, che ha portato tutto il gruppo ad un passo dalla morte.
Salvati solamente per un tempestivo intervento del governo Giapponese.

Tornato in Giappone, si allontana dalla vita politica e si dedica totalmente alle arti marziali ed alla ricerca spirituale, si trasferisce ad Iwama e fonda l'Ibaraki Dojo, da qui nascerà l'Aikido, "in quanto Via di tutti coloro che coltivano il grande amore per il cielo e la terra" lo scopo non era più vincere sull'avversario ma vincere su se stessi.
Da qui l'Aikido inizia a diffondersi nel mondo.

Il termine Aikido è costituito da tre kaji, ai, ki, do, che letteralmente significano ai=armonia, ki=energia, do=via, da qui via di armonia l'energia.

Ueshiba muore il 26 aprile 1969 per un cancro allo stomaco.

Durante l'esperianza ad Iwama diventa suo allivo Hiroshi Tada.

Nel frattempo in Italia, sono gli anni 50, e si cominciano a creare le basi per la diffusione dell'Aikido, prima attraverso la signorina Haru Onada che inizia un corso a Roma.

(Haru Onada era in Italia per studiare belle arti ed era allieva e segretaria di Ueshiba)

Poi il corso si trasferisce presso la palestra di judo, dei monopoli si stato in Roma, anche con la collaborazione del maestro Motokage Kawamukay, ed è proprio grazie a lui che l'allievo di Ueshiba, Hiroshi Tada approda in Italia nell'ottobre del 1964. Il maestro Tada inizia a diffondere l'Aikido in tutta l'Italia.

E qui, inizia la storia dell'Aikikai d'Italia. Nel 1970 il maestro Tada fondata l'associazione Aikikai d'Italia che otterà in seguito il riconoscemento dallo stato italiano di ente morale.

Il maestro Tada è ancora in vita ed ora è tornato a vivere in Giappone, tuttavia torna spesso in Italia in diverse date: ai primi di Novembre, nel weekend di Pasqua ed a fine Luglio per due settimane di pratica intensiva, il kinorenma e lo stage internazionale.


Morihei Ueshiba Osensei
Cronologia del fondatore dell'Aikido


Takeda Sokaku
Discendente della stirpe Takeda


Onisaburo Deguchi
Capo spirituale della setta Oomoto



MORIHEI UESHIBA OSENSEI
Cronologia del Fondatore dell'Aikido

Ueshiba Morihei nasce in Tanabe, nella prefettura di Wakayama, il 14 dicembre 1883, esaurisce la sua vita terrena all'età di 86 anni il 26 aprile 1969.


Nel 1900 all'eta' di 17 anni inizia a studiare le arti marziali. Attinge da innummerevoli fonti, ma più di tutti dal Dayto Ryu sotto la guida del maestro Sokaku Takeda con il quale studiera' ed al quale rimarra' fedele per piu' di 20 anni dal 1915 al 1936.

Nel 1919 incontra il reverendo Onisaburo Deguchi , capo della setta Omoto il quale influenzera' fortemente la sua formazione spirituale.

Nel 1925 dopo un diverbio con un'ufficiale di marina Osensei sperimenta l'illuminazione divina.

Nel 1927 Si stabilisce con la famiglia a Tokyo dove appre un Dojo, insegna alla corte della famiglia Imperiale ed alla scuola navale.

Nel 1931 Inizia l'attività del Dojo kobukan a Wakamatsu-cho, Shinjuku; che diventerà poi l'Hombu Dojo.

Nel 1942 Osensei si ritira ad Iwama dove insegna all'aperto. Per la prima volta viene usato il nome Aikido.

Nel 1945 Viene fondato il dojo di Iwama.

Nel 1956 Avviene la prima dimostrazione pubblica del Fondatore e dei suoi allievi. l'Aikido inizia a diffondersi nel mondo.

Nel 1964 Osensei invia in Italia il M.Tada.

Nel 1967 Viene inaugurato il nuovo Hombu Dojo. In occasione dell'inaugurazione il Osensei esegue la sua ultima dimostrazione in pubblico.


MAESTRO TAKEDA SOKAKU
(10 Ottobre 1859 – 25 Aprile 1943)
Discendente della stirpe Takeda, fondatore della scuola di jujutsu conosciuta come Daito-ryu Aiki-jujutsu.
REVERENDO ONISABURO DEGUCHI
(1871-1948)
Capo spirituale della setta Oomoto